Cessione del quinto INPS: come funziona e come richiederla

Tutti i pensionati INPS possono richiedere un finanziamento personale tramite la formula della cessione del quinto all’ente erogante la pensione: l’INPS.

Grazie alla normativa entrata in vigore nel 2005, anche i pensionati possono accedere a questa tipologia di prestito denominata cessione del quinto INPS. Tutti i soggetti che godono di una pensione di anzianità, di vecchiaia o di reversibilità, ma anche chi usufruisce di pensioni/assegni di invalidità o inabilità (rispettando alcune limitazioni), possono richiedere un prestito tramite cessione quinto INPS ed ottenere importi di denaro variabili.

Per quanto riguarda le pensioni INPS di anzianità, l’età massima entro la quale può essere erogata la cessione del quinto INPS  è intorno agli 80 anni, la durata del prestito varia dai 36 e i 120 mesi, mentre l’incidenza sulla rata del costo dell’assicurazione vita aumenta all’aumentare dell’età del soggetto richiedente. E’ obbligatorio stipulare una polizza sul rischio vita a tutela dei familiari ed eredi ma anche come garanzia aggiuntiva per l’istituto finanziario erogante.

La rata della cessione del quinto INPS

La rata della cessione del quinto INPS, corrisponde ad un massimo di un quinto della pensione percepita. Il calcolo del quinto, nel caso di pensionati INPS, non considera probabili altre entrate a supporto della pensione, mentre sono incluse tutte le retribuzioni nette derivanti da pensioni percepite dall’ente di previdenza nazionale INPS (anzianità, vecchiaia, reversibilità e invalidità). Siccome i pensionati possono cedere fino ad un quinto della propria pensione, la rata dipende dall’ammontare della pensione stessa; l’importo cedibile viene calcolato al netto delle trattenute fiscali e previdenziali senza ledere l’importo della pensione minima (per maggiori informazioni su questo dettaglio, leggi questo sito sui prestiti per pensionati con pensione minima).

Il rimborso rateale è caratterizzato da un tasso fisso per tutta la durata del finanziamento, viene trattenuto direttamente dalla pensione ed è comprensiva dell’assicurazione rischio vita. La cessione del quinto INPS è un prestito non finalizzato e non è  necessario presentare alcuna motivazione alla domanda del finanziamento.

Procedura per richiedere la cessione del quinto INPS

I pensionati possono richiedere un prestito tramite cessione del quinto INPS in maniera semplice, chiara e veloce. In seguito sono stati riportati i passaggi che i pensionati che vogliono richiedere la cessione del quinto INPS devono seguire:

  • PASSO 1 – richiedere il preventivo della cessione del quinto online tramite il modulo qui a fianco;
  • PASSO 2 – richiedere il certificato di comunicazione di cedibilità all’INPS che certifichi che l’importo della pensione minima non venga compromesso e che riporti la rata massima sostenibile;
  • PASSO 3 – verificare le condizioni stanziate e stipulare il contratto con la finanziaria;
  • PASSO 4 – allegare:
    • – una copia dell’ultimo CUD
    • – una copia del Modello OBIS M
    • – il certificato di comunicazione di cedibilità
    • – l’ultimo cedolino della pensione INPS
    • – un documento di identità in corso di validità
    • – il codice fiscale;
  • PASSO 5 – l’INPS provvederà a verificare le condizioni di accessibilità in base ai requisiti previsti dalla normativa vigente, al tasso effettivo globale, all’importo della rata prevista (massimo ad un quinto della pensione) e in base alle spese che devono essere tutte indicate nel contratto;
  • PASSO 6 – in seguito all’approvazione del contratto, l’ INPS provvederà a trattenere dalla pensione la quota fissata della rata a partire dal mese successivo.

Ricapitolando

La modalità attraverso cui è possibile richiedere la cessione del quinto INPS è semplice e rapida anche perché la documentazione  aggiuntiva richiesta è facilmente reperibile.

Documenti personali richiesti:

  • l’ultimo cedolino della pensione;
  • un documento di identità in corso di validità;
  • il codice fiscale.
  • il certificato di comunicazione di quota cedibile (da richiedere all’INPS).